Paesaggi nordici, cupi e tempestosi, apparizioni di spettri, un senso di malinconia desolata sono temi  presenti  nel brano “La guerra contro Swaran e la morte di Morna”, tratto da Fingal (dai poemi di Ossian). I paesaggi sono tipicamente Fantastici, le espressioni di amore e morte  rivelano una situazione tragica e ci fanno  immaginare una realtÓ non  razionale. Espressioni come: come i venti tempestosi della landa o come un raggio di sole prima della tempesta, comunicano le sensazioni e le emozioni  dei protagonisti. Parole caratteristiche del fantastico, come  fulmine di guerra, oscuritÓ della battaglia, onde cupe, ci riportano ad ipotizzare con pi¨ facilitÓ le immagini descritte. Stretto Ŕ il rapporto della natura con il  fantastico: la natura si trasforma, assume aspetti cupi, tetri, e le parole espresse nel testo, rendono efficacemente l’idea del soprannaturale, del paesaggio naturale cupo, desolato, arido e nebbioso.